facebook
linkedin
youtube
instagram

L'Azienda

Prodotti & Servizi

Dati Aziendali

LogoEuropay-01

Cabelpay Business

Chi Siamo

Utility

Privacy

Cookie Policy

Trasparenza

Via Stiria, 45 - Centro Partigross - 33100 Udine

Email: info@euro-pay.it - PEC: europay@legalmail.it

PEC Fatturazione: amministrazione.europay@pec.it

C.F. / P.IVA / R.I.: IT02857250308

Iscrizione OAM: A12038

Iscrizione IVASS: E000605924

Polizza RC Professionale: Tochiomarine HCC

N.HCC18-W0021001

BancadItalia
IVASS
oam2

Trasparenza

COS’È
Con il termine trasparenza si indica l’insieme degli accorgimenti volti a rendere chiaro e comprensibile all’utente il funzionamento dei rapporti con un istituto di credito o con una banca o con una finanziaria. La nostra società mette a disposizione c/o i nostri uffici tutta la relativa documentazione informativa in osservanza alle norme disposte dal D.Lgs. del 13 agosto 2010 n. 141 sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi finanziari proposti la quale si suddivide in precontrattuale e contrattuale.

 

MODULISTICA PRECONTRATTUALE

La conclusione del contratto è preceduta da diverse fasi quali ad esempio la consulenza. Per quanto avanzate non possono vincolare in alcun modo alla conclusione del contratto né possono vincolare al loro proseguimento. Unica regola sancita è l’obbligo per le parti di comportarsi secondo buona fede e correttezza nello svolgimento delle medesime, essere reciprocamente leali e sincere e scambiarsi informazioni affinché i termini della trattativa risultino trasparenti.

 

La relativa documentazione di questa fase si suddivide in:

 

INFORMATIVA PRIVACY: è il documento che il Cliente deve sottoscrivere nel caso si renda necessario il trattamento dei dati personali. Il consumatore può così venire a conoscenza di come verranno trattati i propri dati.

 

SECCI PRECONTRATTUALE: è il documento che il Cliente deve ricevere prima della firma del contratto o comunque dell’assunzione di un impegno irrevocabile. E’ necessario per confrontare le diverse offerte presenti sul mercato; le informazioni devono essere fornite attraverso un documento denominato “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (cosiddetto modulo SECCI, dall’acronimo inglese di Standard European Consumer Credit Information) il quale contiene le caratteristiche principali del credito, ad esempio:

• Tipo di contratto, importo, durata, rate, interessi e garanzie

• I costi del credito: ad esempio TAEG

• Altri aspetti legali: ad esempio diritto di recesso, rimborso anticipato, consultazione di una banca dati, diritto a ricevere una copia del contratto idonea della stipula; chiara avvertenza delle conseguenze alle quali il consumatore può andare incontro in caso di mancato pagamento di una o più rate
• Le informazioni supplementari in caso di commercializzazione di prodotti a distanza.

 

GUIDA ABF: L’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) è un sistema di risoluzione delle controversie che possono sorgere tra i clienti e le banche e gli altri intermediari in materia di operazioni e servizi bancari e finanziari. E’ un sistema alternativo, più semplice, rapido ed economico rispetto al ricorso al giudice anche perché non prevede la necessità di assistenza legale da parte di un avvocato. E’ un sistema “stragiudiziale” perché la risoluzione delle controversie avviene al di fuori del processo ordinario. L’ABF è un organismo indipendente e imparziale nei compiti e nelle decisioni, sostenuto nel suo funzionamento dalla Banca d’Italia. Le decisioni non sono vincolanti come quelle del giudice ma se l’intermediario non le rispetta il suo inadempimento è reso pubblico. Il cliente può ricorrere all’ABF solo dopo aver cercato di risolvere la controversia inviando un reclamo scritto all’intermediario. Se la decisione dell’ABF è ritenuta non soddisfacente, il cliente, l’intermediario o entrambi possono rivolgersi al giudice.

 

GUIDA IL CREDITO AI CONSUMATORI in parole semplici: Il documento consiste in una guida emanata per disposizione della Banca d’Italia. Perseguono l’obiettivo di favorire la comprensione e l’accesso dei cittadini ad alcuni prodotti di ampia diffusione e di consentire scelte consapevoli e informate attraverso il confronto tra le diverse offerte presenti sul mercato.

 

MODULISTICA CONTRATTUALE

Presa visione della modulistica precontrattuale, per formalizzare la richiesta è necessario sottoscrivere la modulistica contrattuale ovvero:

CONTRATTO: è il documento che il Cliente deve sottoscrivere quale accordo tra le parti per costituire e regolare il rapporto giuridico.

CONSENSO ASSICURATIVO: è il documento che il Cliente deve sottoscrivere prestando il consenso alla stipula di una polizza di assicurazione a garanzia del rischio vita ed impiego essendo la cessione del quinto assistita obbligatoriamente dalle suddette coperture ai sensi dell’articolo 54 del DPR 180/1950.

Documentazione specifica a seconda della categoria a cui appartiene il cliente (Pensionato, Pubblico, Statale o privato).

 

TASSI EFFETTIVI GLOBALI MEDI

Dal 14 maggio 2011 il limite oltre il quale gli interessi sono ritenuti usurari è calcolato aumentando il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) di un quarto, cui si aggiunge un margine di ulteriori quattro punti percentuali. La differenza tra il limite e il tasso medio non può essere superiore a otto punti percentuali (vedi Comunicato del Dipartimento del Tesoro del 18 maggio 2011). Tale metodo di calcolo è stato introdotto dal d.l. 70/2011, che ha modificato l’art. 2, comma 4 della legge 108/96, che determinava il tasso soglia aumentando il TEGM del 50 per cento.

Il TEGM risulta dalla rilevazione effettuata ogni tre mesi dalla Banca d’Italia per conto del Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Le tabelle dei TEGM sono pubblicate nella Gazzetta Ufficiale, sui siti della Banca d’Italia e del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il TEGM, comprensivo di commissioni, di remunerazioni a qualsiasi titolo e spese, escluse quelle per imposte e tasse, si riferisce agli interessi annuali praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari per operazioni della stessa natura.

La classificazione delle operazioni per categorie omogenee, che tiene conto della natura, dell’oggetto, dell’importo, della durata, dei rischi e delle garanzie è effettuata ogni anno dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, che affida alla Banca d’Italia la rilevazione dei dati.

Create a website